Festa del Soccorso: Fanelli chiede la delibera di candidatura Unesco

Raffaele Fanelli, candidato sindaco di Volare Alto, chiede all’assessore Iacovino di indicare il documento che dimostra la richiesta di candidatura all’Unesco della festa patronale.

“Volevo dire alla Iacovino che siamo in due a meravigliarci”. L’incipit di Raffaele Fanelli, candidato sindaco di Volare Alto, è riferito alle esternazioni a mezzo stampa che l’assessore uscente della giunta Miglio, Celeste Iacovino, ha rilasciato in merito alla proposta di candidare all’UNESCO la Festa del Soccorso come Patrimonio Culturale Immateriale.

“La Iacovino sostiene che l’amministrazione comunale ha da tempo deliberato l’avvio dell’iter per l’ottenimento del riconoscimento della festa come Patrimonio Unesco – dice Raffaele Fanelli, che evidenzia – però, non abbiamo trovato nulla in merito nell’Albo Pretorio sul sito istituzionale del Comune: mi chiedo a quale delibera faccia riferimento l’assessore”.

L’idea di aprire un tavolo tecnico informale tra cittadini all’interno del comitato elettorale di Volare Alto non può essere visto come una strumentalizzazione politica. “La Festa del Soccorso appartiene a tutti i cittadini sanseveresi, non ha né colori politici né appartiene a  schieramenti specifici – asserisce con forza Raffaele Fanelli, che ribadisce – ben venga se l’amministrazione ha deliberato in merito, ma non abbiamo contezza di ciò, pertanto, o la cosa è stata comunicata male ed è grave, vista l’importanza dell’argomento, o invece l’iniziativa è ancora in fase embrionale pertanto chiunque può e deve dare il suo contributo”.

Il precedente comunicato stampa ha portato a conoscenza dei media e dei cittadini che c’è un lavoro di squadra in atto per dare valore alla città a livello internazionale. “I nostri forum sono democratici, i cittadini possono esprimere il loro parere e dare suggerimenti, mettono a disposizione il loro know-how per il bene della città: da noi, il concetto di “fare squadra” è all’apice di tutto – dice con orgoglio Raffaele Fanelli, che continua – la Iacovino dice che la settimana prossima sarà in Ministero, quale non è dato sapere, per incontrare un responsabile di settore non ben specificato per approfondire la procedura di candidatura Unesco: attendiamo fiduciosi di avere notizie positive per la cittadinanza e i fedeli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *